AUSTIN - ROVER



Agli inizi degli anni '80 per rivitalizzare il vecchio dipartimento corse della Mg venne sviluppato lo studio di un nuovo modello basato sulla vettura di serie della Austin-Rover, la Metro. Lo scopo era quello di partecipare al mondiale Rally nel Gruppo B. Le modifiche al telaio ed al motore, nonchč all'aspetto esteriore furono incredibili. Il risultato fu una vettura che adottava la trazione integrale permanente, un motore 6 cilindri a V derivato dall'8 cilindri Rover, posto centralmente. Al contrario delle dirette avversarie la Mg adottava un motore aspirato che garantiva alla vettura 410 cv. La carrozzeria presentava una serie di prese d'aria, spoiler ed alettoni che la facevano assomigliare pił ad un caccia che ad una vettura da rally. Questa vettura prese parte a pochi appuntamenti mondiali e colse i suoi migliori piazzamenti alla gara di debutto al Rac del 1985 dove giunse terza dietro alle formidabili Delta S4 debuttanti anch'esse. Dopo questa breve parentesi in campo mondiale, venne sfruttata con ottimi risultati nei campionati minori cogliendo successi strepitosi sopratutto nell'autocross.